Borderland Agnese Sbaffi2019-09-09T16:50:13+00:00

Project Description

Mostre

Agnese Sbaffi - Borderland -01

@ Agnese Sbaffi, Borderland

Borderland

Agnese Sbaffi

La frontiera tra l’Irlanda del Nord e la Repubblica di Irlanda è lunga 499 km, attraversa migliaia di campi, strade e sentieri, fiumi, laghi e un centro abitato. Da circa venti anni, dalla firma del trattato di pace del Good Friday Agreement (1998), il confine è diventato invisibile. Unico indizio per riconoscere il passaggio da uno stato all’altro sono i segnali di limite di velocità: in chilometri orari in Irlanda e in miglia in Irlanda del Nord.

Nelle città più grandi dell’Irlanda del Nord esistono quartieri divisi da barriere, muri alti fino a otto metri e reticolati di filo spinato. Le Interface Area sono spesso caratterizzate dai peace walls o peace lines.

Le prime barricate furono costruite durante i Troubles (1969) come strutture temporanee, destinate a durare al massimo sei mesi. Nel tempo, invece, furono sostituite con muri più alti, più resistenti e più lunghi. Le ultime costruzioni risalgono agli anni 2000.

Agnese Sbaffi

Agnese Sbaffi è una fotografa freelance. Nasce nel 1984 a Roma dove vive e lavora. Dopo la laurea in Economia dei Beni Culturali e della Comunicazione si diploma in fotografia all’ISFCI. Dal 2013 al 2015 partecipa alla costituzione e alle attività del collettivo/studio fotografico AnotherStudio.
Lavora principalmente come fotografa in ambito commerciale ed editoriale, ha creato, insieme a Roberta Sernicola, Madeleine.jpg (start-up creativa e culturale finanziata da Lazioinnova) e porta avanti progetti fotografici approfondendo tematiche legate all’identità individuale e sociale.
Borderland è la mia prima autoproduzione; il primo capitolo di un lavoro, ancora in corso, sull’Irlanda del Nord, sui conflitti relativi all’identità nazionale, sui significati simbolici e le rappresentazioni di confini, muri e soglie, e sugli sviluppi legati alla Brexit.

Torna alle mostre