Project Description

Mostre

Vagabondare con un bicchiere d’acqua in mano

Cinzia Sarto

a cura di Manuela De Leonardis

La video sperimentazione è una forma libera di osservazione della realtà. Con questa consapevolezza Cinzia Sarto (Torino 1960, vive e lavora tra New York e Isola Farnese, Roma) realizza i video della serie Vagabondare con un bicchiere d’acqua (2013-2017), un racconto visionario in tre capitoli.

Prima parte: Lost in a glass of water (Persa in un bicchiere d’acqua), 2013 (2′ 06”), insignito della menzione d’onore a In Medi Terraneum 2013 – Festival Internacional Simultáneo de Videoarte di Bogotà.

“Mi metto in cammino con un bicchiere, l’acqua diventa una lente d’ingrandimento, uno strumento per pulire gli occhi, una bussola e un’offerta. Gli occhi osservano la sua natura fluida, la sua capacità di trasformarsi da una singola goccia alla densità vaporosa della nebbia. Il suono delle gocce segna ogni passo verso l’altro”.

Seconda parte: Never Neverland, 2017 (4′ 41”)

Tracce di esseri umani in cammino verso una terra promessa, i sentieri non si intrecciano. Siamo trasformati in frecce che si uniscono nelle forme simboliche di distruzione e desiderio.

Terza parte: You are not mine (Tu non sei mio), 2017 (3′ 36”)

Andare verso l’altro, tenerlo senza catturarlo, trasformarsi dopo l’incontro.

Biografia dell’artista

Cinzia Sarto è nata a Torino nel 1960. Si trasferisce per diversi anni a New York, dove si laurea in Architettura. Seguono i corsi alla Film Video Art dove inizia un percorso di contaminazione tra il documentario, le video scenografie e la videoarte. Vive e lavora tra New York e Isola Farnese, Roma.

Torna alle mostre