Project Description

Mostre

Yemen Unveiled

Matteo Bastianelli

Un viaggio sospeso nel tempo in Yemen, il cui paesaggio è un teatro di guerra diviso tra bellezza edistruzione, suggestione e desolazione. Il conflitto armato in corso in Yemen ha colpito tutti gli aspettidella vita sociale, causando seri problemi per la fornitura di servizi pubblici, tra i quali la gestione deirifiuti, l’elettricità e l’approvvigionamento idrico. Le conseguenze per l’ambiente sono disastrose estanno contribuendo al deterioramento della salute pubblica. Secondo le stime dell’Organizzazionedelle Nazioni Unite (ONU), si tratta della peggiore crisi umanitaria al mondo, con 20 milioni dipersone che hanno bisogno di protezione e assistenza umanitaria a causa della mancanza dei servizisanitari e delle provviste. La bellezza del paesaggio si scontra visivamente con le cicatrici impressesulle costruzioni antropiche. Le montagne frastagliate si stagliano oltre le aree abitate, i dirupi rocciosie le enormi vette, i modi in cui la natura si articola, sembrano ammonire la popolazione, come unpromemoria del caos che sta devastando il paese da quasi 7 anni. I pozzi inquinati e l’acqua infetta,solo l’anno scorso, hanno causato più di un milione di casi di diarrea e colera. Secondol’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sono stati segnalati centinaia di casi sospetti di difteritein Yemen, dove la malattia è riemersa con l’indebolimento del sistema sanitario del paese a causadella guerra in corso e dell’embargo sui beni essenziali. Barricate di pietre, immondizia, rifugiimprovvisati ed edifici distrutti cambiano l’identità del paesaggio, rivelando e nascondendo al tempostesso i segni di una guerra quasi invisibile. Una documentazione dell’impatto che la distruzionedell’ambiente sta avendo sul paese, ormai sull’orlo del collasso.

Biografia dell’artista

Nato nel 1985, Matteo Bastianelli è un fotografo freelance e regista di film documentari. È un contributor diNational Geographic Magazinee membro dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal 2009. Lavoraprincipalmente su progetti personali a lungo termine legati a tematiche sociali, ambientali e al rispetto deidiritti umani. É l’autore di “The Bosnian Identity” (Postcart, 2013). I suoi progetti sono stati ampiamenteesposti, pubblicati e premiati. Nel 2018 Bastianelli ha documentato la peggior catastrofe umanitaria almondo causata dalla guerra civile in corso in Yemen per National Geographic Magazine e Medici SenzaFrontiere. Il suo film documentario “Yemen Unveiled” è stato proiettato durante il Festival dei Diritti Umani2019 a Berlino, in Germania e all’Health for All Film Festival 2020, organizzato dall’OMS. Nel 2020 haricevuto il National GeographicSociety’sCovid-19 EmergencyFundfor Journalists.

Torna alle mostre