Cake. La cultura del dessert tra tradizione Araba e Occidente / The dessert culture between Arabic and Western tradition2018-09-15T17:51:16+00:00

Project Description

Mostre

© Cake. La cultura del dessert tra tradizione Araba e Occidente / The dessert culture between Arabic and Western tradition

Cake. La cultura del dessert tra tradizione Araba e Occidente / The dessert culture between Arabic and Western tradition

a cura di Manuela De Leonardis

Cake. La cultura del dessert tra tradizione Araba e Occidente / The dessert culture between Arabic and Western tradition è un libro di arte e cucina ideato e curato da Manuela De Leonardis (pubblicato da Postcart nel maggio 2013): un progetto non-profit a sostegno di Bait al Karama Women Centre di Nablus (Palestina), prima Scuola di Cucina Palestinese e presidio Slow Food in Palestina a cui sono devoluti i suoi proventi.
Il libro contiene testi di Manuela De Leonardis e dell’enogastronomo Antonio Marcianò, ricette in arabo e francese del ricettario originale acquistato in un “charity shop” di Londra e le tavole con le opere di diciannove artisti internazionali: Hassan Al-Meer, Paolo Angelosanto, Yto Barrada, Beatrice Catanzaro, Maimuna Feroze-Nana, Parastou Forouhar, Maïmouna Patrizia Guerresi, Susan Harbage Page, Reiko Hiramatsu, Uttam Kumar Karmaker, Silvia Levenson, Loredana Longo, MAD_Angela Ferrara e Dino Lorusso, Şükran Moral, Ketna Patel, Pushpamala N, Anton Roca, Jack Sal e Larissa Sansour.
Questo viaggio tra sapore e sapere, in cui la contaminazione di linguaggi diventa un atto di resistenza, è nato dalla collaborazione con Marimo – brandlife designers che per il progetto grafico ha vinto l’European Design Awards (silver award) nella categoria 07 Book Layout 2014 e M.Th.I. Music Theatre International con il sostegno di LuBo Fund/ Atlanta, Piece of Cake Inc/ Atlanta, Panella – L’Arte del Pane/ Roma e Cantine Menhir/ Minervino e la partecipazione di Enrico Caputo – CaroselloLab (fotografie), Ihab Husni Mohammad Hashem, Licena Lazzara, Jack Sal (traduzioni), Cerealia/ Roma, Doozo/ Roma, OltreDimore/ Bologna, White Box/ New York, art a part of cult(ure). In occasione di Castelnuovo Fotografia 2018 vengono esposte per la prima volta le pagine delle prove di stampa del libro.

Mostra a cura di: Manuela De Leonardis

Manuela De Leonardis

Manuela De Leonardis (Roma 1966), laureata in Storia dell’Arte Contemporanea è giornalista freelance, scrive dal 2004 di arti visive su il manifesto (e sui supplementi Alias e ExtraTerrestre); collabora con altre testate tra cui Il Fotografo, art a part of cult(ure), Exibart. Con Postcart ha pubblicato A tu per tu con i grandi fotografi – Vol. I (2011), A tu per tu con i grandi fotografi e videoartisti – Vol. II (2012); A tu per tu con gli artisti che usano la fotografia – Vol. III (2013); A tu per tu – Fotografi a confronto – Vol. IV (2017). E’ curatrice di Cake. La cultura del dessert tra tradizione Araba e Occidente (Postcart 2013) e autrice del Taccuino Sannita. Ricette molisane degli anni Venti (ali&no editrice 2015). Tra le mostre personali e collettive di cui è curatrice: L’Italia rurale degli anni Sessanta: Sardegna, Basilicata, Calabria nelle fotografie di Mario Carbone, Istituto Italiano di Cultura di Lille, Francia 2007; Kakushiaji. Il gusto nascosto. Fotografie di Reiko Hiramatsu (con N. Zanella) – FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma 2008 e circuito off di Fotografia Europea di Reggio Emilia 2010; Susan Harbage Page. Lo strappo della storia, conversazione con merletti – Casa della Memoria e della Storia, Roma 2013; Yuki – Winter Journey. Fotografie di Yasuhiro Ogawa, FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma, Doozo, Roma 2013; La grande illusione, Gallery of Art – Temple University, Roma 2014; Mitsuko Nagone. New Self, New to Self, FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma, Doozo, Roma 2014; DonneXDonne, Galleria del Cembalo, Roma 2014; Yasuko Oki. Trips with a Plastic Bottle + Hitohira Castelnuovo Fotografia 2016 e Doozo, Roma 2016; Carlo Rocchi Bilancini. Pesci fuor d’acqua, Katara Cultural Village, Doha (in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Qatar) 2016; Maïmouna Guerresi. The journey of the Sparrowhawk, Hafez Gallery, Gedda e Consolato Generale d’Italia a Gedda (Arabia Saudita) 2016; Isernia. L’altra memoria – Dall’archivio privato della famiglia De Leonardis alla Biblioteca comunale “Michele Romano”, Isernia 2017/2018; Akt. Ageless beauty. Fotografie di Barbara Luisi, Roonee 247 Fine arts gallery, Tokyo e IIC Tokyo 2018. E’ ideatrice e curatrice del progetto Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco di cui è in preparazione il libro in collaborazione con la Fondazione Pasquale Battista.

Torna alle mostre