Letture Portfolio

Domenica 3 ottobre, dalle ore 15 alle 17, si terranno le consuete letture portfolio. Un importante appuntamento per i fotografi che avranno l’occasione di ricevere suggerimenti, critiche e consigli da professionisti del mondo della fotografia.

Le letture portfolio sono gratuite e aperte a tutti, amatori e professionisti. I lettori saranno disponibili su appuntamento per una massimo di 6 persone per lettore. I portfolio potranno essere presentati su supporto digitale o cartaceo.

Per iscrizioni inviare una mail a segreteria.cdpfotografia@gmail.com specificando orario, il proprio nominativo e lettore.

In ottemperanza alle disposizioni dei DPCM emanati a carattere Nazionale per l’emergenza COVID 19 e nel rispetto dei protocolli di sicurezza, le letture si terranno all’aperto presso il Caffe Centrale in Piazza Vittorio Veneto.

I lettori

Claudio Corrivetti

Claudio Corrivetti inizia a fotografare nel 1977 con una bellissima OLYMPUS OM1. Fotografo di reportage per quotidiani, riviste e per il cinema, nel 1994 fonda la casa editrice Postcart con la quale inizia l’avventura di editore di libri di fotografia. A oggi il catalogo include quasi 100 titoli, alcuni dei quali hanno vinto premi nazionali e internazionali. Dal 2011 distribuisce sul mercato internazionale e collabora con alcune delle realtà editoriali più interessanti come Aperture, Radius, Filigranes, Contrejour, Schilt.

Sarah Carlet

Project manager di progetti legati alla fotografia, è laureata in Design presso l’ISIA di Roma. Dal 2010 approfondisce gli studi di fotografia presso la Scuola Romana, CSFAdams, Officine Fotografiche. Si è formata all’interno di redazioni quali Internazionale, L’Espresso e presso l’agenzia fotogiornalistica Contrasto. Ha collaborato con il Festival Cortona On The Move ed è photo editor del mensile La Nuova Ecologia di Legambiente. Nel 2014 ha dato vita al Festival Emerging Talents e alla piattaforma OltreTevere (2020) in qualità di Presidente dell’Associazione PhotoTales fondata a Roma con la collega Arianna Catania. È giurata di premi e letture portfolio e si occupa di editing, curatela, progettazione e produzione di eventi culturali.

Chiara Capodici

Chiara Capodici si occupa di fotografia dal 2005, dedicandosi soprattutto alla progettazione di mostre e ai libri fotografici. A gennaio 2017 ha aperto Leporello, una libreria dedicata all’editoria fotografica, come base e punto di connessione con libri di grafica, architettura, illustrazione e saggistica; uno spazio espositivo e un luogo di progettazione dedicato ai libri e alle immagini, che si occupa di promuovere e diffondere un approccio multidisciplinare e trasversale alla cultura visiva.

photo courtesy Giulia Hrvatin

Adele Marini

Dirigo lo Studio Bibliografico Marini, specializzato in libri rari e fuori stampa di fotografia e arte contemporanea, prime edizioni di letteratura, libri illustrati e libri d’artista. Dopo la prima sede a Bari avviata nel 1997, dal 2017 è stata inaugurata anche una sede a Roma, nel quartiere Pigneto. Negli ultimi tre anni la libreria romana si è particolarmente dedicata alla fotografia con mostre, presentazioni di volumi e rassegne. Del 2017 l’acquisizione dell’archivio del fotografo Luciano D’Alessandro, di cui lo Studio ha curato la prima grande antologica dopo la scomparsa del maestro presso il Museo di Roma in Trastevere nel 2021.

Manuela De Leonardis

Storica dell’arte, giornalista, curatrice

Dal 2004 collabora con «il manifesto» e, tra le altre testate, «Exibart», «art a part of cult(ure)», «Il Fotografo». Con Postcart ha pubblicato A tu per tu con i grandi fotografi (quattro volumi, 2011-2017) e Cake. La cultura del dessert tra tradizione araba e Occidente (2013). È inoltre autrice dei libri Taccuino sannita. Ricette molisane degli anni Venti (Ali&No 2015), Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco (Postmedia Books 2019), Maïmouna Guerresi. Aisha in Wonderland (Silvana Editoriale 2019) e Jack Sal. Chrom/A (Danilo Montanari Editore 2019).

Francesco Rombaldi e Luigi Cecconi

Francesco Rombaldi dopo un percorso formativo in Comunicazione Pubblicitaria e Design, inizia a collaborare con diverse agenzie di comunicazione, in qualità di Art Director. Dal 2010 si dedica completamente alla fotografica entrando a far parte del collettivo 001 di Roma dove collabora alla creazione della Fanzine 001 e a numerose mostre ed eventi legati al mondo della fotografia. Editor-in-Chief e curatore di Yogurt Magazine, cura le produzioni della casa di casa editrice di Yogurt ed è Art Director della Yogurt Creative Agency. Nel corso degli anni ha curato diversi autori e progetti editoriali. A Roma è Co-founder della Paper Room, bookshop focalizzato sulla fotografia indipendente e dal 2021 è Direttore Artistico di Charta: a photo-book festival.

Luigi Cecconi è un autore che racconta temi sociali, con taglio intimistico concettuale, svincolato da uno stile determinato, spazia tra tecniche digitali ed analogiche, e predilige progetti a lungo termine. Socio fondatore di 001 dal 2011 al 2018, realtà romana che si occupa della divulgazione della cultura fotografica. Dal 2016 collabora con Yogurt Magazine di cui è vicedirettore, e co-owner della Paper Room di Roma, bookshop dedicato al design editoriale e all’editoria indipendente. Dal 2021 è nell’organizzazione di Charta: a photo-book festival. Il festival di Roma dedicato al libro fotografico.

Yvonne De Rosa

Dopo aver concluso una laurea in Scienze Politiche a Napoli si trasferisce a Londra dove consegue un PG in photography alla Central Saint Martins e poi un master in fotogiornalismo al London College of Communication. Dal 2004 ad oggi ha pubblicato due monografie con Damiani Editore di Bologna ed esposto i suoi lavori in vari musei d’Europa ed in svariati festival tra cui il rinomato Rencontre di Arles con la MRO faundation, ultima del 2020 una sua personale allo Hasht Cheshmeh Art Space, a Kashan, in Iran. Nel 2015 fonda Magazzini Fotografici di cui è direttrice artistica mentre continua la sua personale ricerca fotografica.

Luisa Briganti e Gabriele Agostini

Luisa Briganti è responsabile e direttrice didattica del Centro Sperimentale di Fotografia Adams. Ha esposto in diverse mostre tra le quali “Assolo metropolitano – i pendolari di quartiere dopo l’11 settembre” in occasione della “Settimana della Cultura Italiana” presso l’Università di Pechino e “I luoghi della memoria – omaggio a Pierpaolo Pasolini” all’interno del Festival Internazionale di Fotografia Roma. Dal 2016 espone e cura il festival Prague Photo. È ideatrice e curatrice della galleria Kromartgallery. Nel 2018 è tra gli artisti di Castelnuovo Fotografia col progetto Robaccia. Da ottobre sarà fotoeditor di Re-writers magazine.

Gabriele Agostini è tra i fondatori del Centro Sperimentale di Fotografia Adams. Fondatore della galleria d’arte KromArt e curatore dal 2016 di Prague Photo. Presso il Museo di Roma in Trastevere ha curato le mostre “Czech fundamental, la fotografia d’avanguardia Ceca dal 1920 ai nostri giorni” e “77’ – una storia di quarant’anni fa nei lavori di Tano D’Amico e Pablo Echuarren” e collaborato alla realizzazione di “Josef Sudek. Topografia delle macerie. Praga 1945”. Autore di testi e ricerche, svolge la propria attività nella realizzazione di cataloghi d’arte e fotografia.